Percorso di sviluppo e partecipazione rivolto a soggetti in età evolutiva appartenenti a paesi terzi o che vivono in situazioni di disagio sociale, inserito all’interno del Piano FEI 2013 – Azione 6 “Mediazione interculturale”.

 

L’obiettivo principale del nostro progetto è stato quello di promuovere nei bambini e nei ragazzi un benessere individuale, sociale e territoriale proprio attraverso la co-creazione di modalità adeguate di vivere il contesto di appartenenza: il rapporto con i vicini, la gestione del tempo libero, la realizzazione di spazi di aggregazione sana e funzionale alla crescita, la collaborazione con i comitati di quartiere e i servizi comunali.

Il percorso si è articolato in 4 diverse azioni, differenziate a seconda dell’età dei minori a cui erano rivolte:

PASSPARTOUT

Questa fase è stata dedicata ai bambini dai 3 ai 6 anni e alle loro mamme, partendo dal presupposto che spesso nelle famiglie straniere sono presenti bambini che non frequentano la scuola materna per differenti motivi di carattere economico, culturale o religioso. Si è quindi predisposto un luogo e un tempo in cui i bambini hanno potuto sperimentare momenti di socializzazione con altri coetanei, per apprendere e incrementare le competenze relazionali e, in parallelo, si è creato un gruppo di dialogo e confronto per le mamme, che hanno potuto così instaurare nuove relazioni.

ZARAFA, LA GIRAFFA GIRAMONDO

Questa fase è stata dedicata ai minori dai 7 ai 10 anni in difficoltà nell’instaurare rapporti positivi con adulti e coetanei. I ragazzi hanno avuto modo di sperimentare strategie e modalità comunicative insolite (linguaggio della musica come espressione di sé e mediazione culturale con figure professionali), tra pari e con adulti di riferimento diversi dai genitori e dagli insegnanti. Si è lavorato sull’integrazione e sulla socializzazione tra soggetti di diversa provenienza, andando a contrastare pregiudizi e stereotipi attraverso attività ludico- relazionali. Nel percorso si è visto un miglioramento personale e un accrescimento delle competenze relazionali in ciascuno dei ragazzi.

GEKO BLU

Questa fase è stata rivolta ai preadolescenti (11-14 anni). Attraverso l’attivazione di laboratori socio educativi e di partecipazione esperienziale si è cercato di sostenere quei minori che rischiano di trovarsi in situazioni di disagio o di isolamento sociale, favorendo iniziative di protagonismo e di partecipazione, creando un clima di incontro, scambio e sensibilizzazione di differenti istanze culturali e sociali, esplorando e conoscendo il contesto territoriale di appartenenza e i servizi che questo offre.

CRESCERE CONDIVIDENDO

Questa fase è stata destinata a ragazzi e ragazze tra i 15 e i 17 anni. L’adolescenza è un periodo della vita in cui possono emergere situazioni conflittuali e a rischio di devianza. Attraverso dei laboratori di partecipazione esperienziale, si è cercato di promuovere le competenze sociali, favorendo iniziative di protagonismo giovanile e di partecipazione “dal basso”. In particolare, si è puntato a favorire nei ragazzi la consapevolezza dei propri diritti e doveri riguardo alla cittadinanza, pur mantenendo vivo il senso di appartenenza al “Paese di origine”.

Condividere diversamentecomune di santorsoMinistero dell'Interno

Il progetto è stato promosso dal Comune di Santorso e ha visto una pluralità di soggetti coinvolti.

A questo link potete trovare tutti i documenti e le relazioni conclusive:

www.condividerediversamente.info